Lunedì, 27 Luglio 2015 22:44

Come scacciare scarafaggi in modo naturale

Scritto da 

Nessuno è contento di sapere che questi insetti come vicini di casa: ecco alcuni consigli che ci aiuteranno a capire come scacciare scarafaggi in modo naturale, senza l'uso di solito insetticida.

Se in natura svolgono un ruolo importante, non è così, come possiamo dire in casa. Coleotteri (o blatte insetti terrestri prevalentemente notturni che vivono in luoghi bui e umidi, particolarmente dannosi quando entrano nelle nostre case.

Insetti ovipari, depongono le loro uova in ovoteche di colore nerastro (lunghezza di circa un cm) si distingue dalla madre e sono costituiti da una sostanza organica che si indurisce all'aria. Se la loro schiusa avviene dopo poche ore, lo sviluppo post-embrionale– dipende dalla temperatura– può durare anche anni.

Lo scarafaggio o scarafaggio case (Blatta orientalis) è una delle specie più conosciute e diffuse tra blattidi, forse originario del sud della Russia ma anche attualmente presente quasi ovunque. Questi insetti riconoscere la luce, predilige gli ambienti umidi, si nutrono di tutto e possono facilmente entrare nelle case a partire dai canali di scarico, dalle fognature e dal giardino, passando agevolmente da un edificio all'altro. Per portare a casa può essere più che sufficiente anche dei semplici sacchi di patate o di cartone, dei magazzini infetti.

Di giorno si nascondono nelle crepe delle pareti, sotto il battiscopa o in qualsiasi altro rifugio umido e poco illuminato, soprattutto se posto in prossimità di fonti di calore (compressore frigorifero, forno a microonde cucina, canali di passaggio per tubi di acqua calda ecc.). Nelle case in questo modo, essi possono danneggiare i prodotti alimentari, tessuti, libri ecc.

In casa producono letame e rigurgitare con la frequenza di una parte del loro cibo, liberando la secrezione di nauseante e un odore, sgradevole, in cui i microrganismi che possono contaminare gli alimenti e la varietà di luoghi o di oggetti colpiti.

Se si desidera, per tenerli lontani, prima di tutto ecco quello che non si deve fare: non lasciare i prodotti o i loro avanzi in contenitori aperti; smaltire ogni giorno la spazzatura e non tenetele in contenitori aperti; non di riserve accumulate in cantina o ripostiglio.

Ecco quali:

  • tenere tutti i locali puliti e ordinati e lasciare che il pavimento libero da oggetti;
  • stuccate tutte le crepe e fessure del pavimento, delle, pareti e dei soffitti;
  • verificare sempre borse sacchi, sacchetti o scatole di cartone con il cibo e la verdura che si portano a casa, perché può provenire da magazzini infetti;
  • accertarsi che tutti gli scarichi hanno un sifone;
  • sigillato ermeticamente con del silicone passaggio sulle pareti delle tubazioni, i tubi del gas, dell'acqua, degli scarichi e dell'impianto elettrico, per impedire la penetrazione dall'esterno.

Se si vive in condomini, in caso di infestazione di un appartamento avvisato immediatamente l'amministratore, che controllare altre abitazioni e le parti comuni. Nel corso dei lavori per il collegamento alla rete comunale di fognatura, ha stabilito che il serbatoio settico utilizzato in precedenza rimosso o riempita di terra, e allo stesso modo, che se tale operazione è già stata eseguita negli anni precedenti.

A qualcuno scarafaggi stanno simpatici… ma sicuro che non ti vuole come vicini di casa!

Se si vuole evitare il controllo dei parassiti di prodotti chimici spesso ad alto rischio (ad esempio le piretrine e organo fosforico), applicare i metodi di prevenzione e di lotta naturali sicuri e privi di controindicazioni.

Pulire le principali superfici lavabili (pavimenti, tavoli, lavelli, vasche da bagno, finestre, porte balcone ecc.) con un semplice panno inumidito in una soluzione di acqua-aceto può aiutare in questo senso, perché l'ultima non è solo un prodotto utile per la cucina, ma è anche un ottimo repellente per gli insetti.

E' proprio vero che la natura è sempre soddisfa le nostre esigenze: altre efficaci metodi di prevenzione consistono nella diffusione in più critici casa un paio di spicchi d'aglio, cucchiai di foglie di alloro o rosmarino.

Sempre sul lato delle piante, inoltre, scarafaggi temono in particolare di erba gatta e di tanaceto, che può ospitare con una sorta di vaso o un piccolo bouquet di fiori sul balcone, davanzale della finestra o in prossimità di una delle porte.

Letto 571 volte Ultima modifica il Lunedì, 27 Luglio 2015 22:51