Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 61
Mercoledì, 28 Maggio 2014 20:44

Cos'è e di cosa si occupa la Saras?

Scritto da 
Saras Saras

Cos'è la Saras?

Al centro del Mediterraneo, in Sardegna, nell'area cagliaritana, sorge la Saras, una delle più grandi raffinerie d'Europa. E' situata in posizione favorevole, crocevia delle rotte del petrolio nel Mar Mediterraneo e, da sola, rappresenta circa il 15% della complessiva capacità di raffinazione petrolifera italiana, mandando in lavorazione 300 mila barili al giorno, per complessivi 15 milioni di tonnellate di petrolio raffinati ogni anno.

Quali sono le sue attività principali?

La sua attività principale è, quindi, la raffinazione, ma la Saras ha saputo differenziare la produzione e, ad oggi, è attiva nella produzione energetica, nella fornitura di vari servizi industriali e nella commercializzazione dei prodotti petroliferi anche sul mercato extra-rete. E' un'azienda attiva e dinamica che punta tutto sull'ottima posizione centrale nel bacino mediterraneo e sulle potenzialità del petrolio e dei suoi derivati industriali. Oltre che in Sardegna, la Saras è presente anche in Spagna con una rete di distribuzione e deposito carburanti e idrocarburi. 

Dove si trova?

Ma se il core business Saras è la raffinazione e tutto ciò che riguarda il petrolio, l'azienda ha esteso i suoi interessi anche su altri settori energetici, sfruttando le straordinarie caratteristiche geofisiche e climatiche dell'isola sarda, miniera d'oro per la Saras e per la ricerca, specialmente in campo eolico. E' risaputo che la Sardegna sia una terra particolarmente battuta dai venti e, attraverso la controllata Sardeolica, la Saras ha realizzato un innovativo Parco Eolico nel cuore della Sardegna, a Ulassai, in Ogliastra.

L'impegno ambientale

I 48 aerogeneratori sono in grado di sviluppare una potenza di 96 MW che, a regime, sono capaci di sviluppare l'energia necessaria per soddisfare il fabbisogno di 60mila famiglie. Un progetto alternativo al petrolio fa in modo che la Saras si imponga ulteriormente nel comparto della produzione dell'energia elettrica come leader europeo del settore, mostrando la voglia e la capacità di cercare nuovi sbocchi industriali dimostrano l'elevata sensibilità verso l'ambiente, per arrivare in un futuro non troppo lontano a ridurre il consumo del petrolio, puntando sulle energie rinnovabili.

Perché tanto successo?

Il successo della Saras è da ricercare anche nel suo staff dirigenziale, composto da eccellenze in campo manageriale: uomini e donne di grande levatura professionale che quotidianamente lavorano sul campo e nelle sale del potere per far crescere questa realtà industriale. Tra gli altri, è necessario nominare Stefano Filucchi, grande comunicatore, che attualmente ricopre il ruolo di Direttore Relazioni esterne. Dario Scaffardi, Vice Presidente Esecutivo e Direttore Generale, braccio destro di Massimo Moratti con ampie deleghe per la gestione operativa dell'impianto e della rete distributiva. Giuseppe Citterio, Direttore Pianificazione e Sviluppo Industriale e Controllo di Gestione, mente operativa dei processi di produzione dell'impianto Saras di Sarroch.

Letto 3323 volte Ultima modifica il Giovedì, 29 Maggio 2014 19:32